Rubrica del lunedì. Cosa influenza la percezione del colore

EPSON DSC picture

Eccoci di nuovo qua. Oggi vedremo come alcuni fattori vanno ad influenzare la percezione che abbiamo di un colore. Infatti lo stesso colore inserito in contesti diversi, con condizioni di illuminazione variabili, su una diversa superficie (liscia o opaca o trasparente…)  può essere percepito in maniera diversa. Tale fenomeno è da tenere presente e da padroneggiare bene, soprattutto per chi si occupa di comunicazione visiva.

Rapporto tra colori e sfondo

Il rapporto tra figura e sfondo è accentuato o attenuato in relazione alla scelta dei colori, fattori importante per la leggibilità del contenuto. Per fare un esempio, lo stesso elemento verde ci appare diverso se posizionato su uno sfondo rosso, viola, giallo, azzurro… in alcuni casi si crea un forte contrasto esaltando molto l’elemento verde al centro, in altri casi si crea quasi una vera e propria fusione, rendendo difficile la comprensione del contenuto.

Trasparenze di colore

Esistono strati di colore trasparenti che assorbono una parte dell’illuminazione che li colpisce e lasciano passare l’illuminazione restante. Tali strati portano il nome di filtri del colore. La fotografia e la stampa tradizionale a 4 colori utilizzano questi strati filtranti colorati.
Anche gli acquerelli sono coloranti trasparenti. Il colore degli strati trasparenti può venire distinto solo posizionando questi ultimi davanti ad una sorgente di luce bianca o su uno sfondo bianco: diversamente si creano venature, con sfumature di colori diversi.

Colori acromatici

Esistono colori che vengono classificati come acromatici, cioè privi di colore: il bianco e il nero.
Nella sintesi additiva il bianco è la somma di tutti i colori che formano lo spettro della luce. Al contrario il nero corrisponde alla mancanza di tutti i colori. Entrambi svolgono un ruolo importante nella comunicazione visiva, in relazione con gli altri colori. Il loro accostamento dà vita a contrasti facendo in modo che si rafforzino reciprocamente. Mescolando il bianco e il nero otteniamo una scala di colori neutri, cioè di sfumature di grigi. Le sfumature di grigio vengono usate per ottenere volume e profondità e le gradazioni monocrome permettono un elevato grado di leggibilità.

 

 

2014-11-03T07:11:11+00:00